Dare degli alimenti crudi ai nostri animali, ecco qualche nostro consiglio

C’è un sacco di speculazioni sul fatto che sia sicuro o meno per il tuo animale domestico mangiare cibi crudi o meno, chi si muove tra Barf e dieta classica per il nostro animale, chi da il cibo che ha presente sulla propria tavola e chi da esclusivamente solo crocchette, oggi vediamo insieme un pò di dicerie e falsi miti.

Molti sostengono che alimentare il proprio animale con carne cruda o comunque alimenti crudi potremmo mettere a rischio di contrarre malattie di origine alimentare come la Salmonella o la Listeria Monocytogenes. Come con tutti i cibi crudi, deve essere applicata una cura e una manipolazione adeguate in modo che tu e il tuo animale possiate rimanere in buona salute mentre godete i cibi crudi che tanto amate. Usa questo articolo come una risorsa piena di consigli sulla sicurezza degli alimenti per animali domestici per te e il tuo animale domestico sia cane che gatto.

Consigli utili per far mangiare al tuo animale degli alimenti crudi

Il primo consiglio per servire il tuo cibo crudo al tuo animale domestico è mantenere la giusta consapevolezza. Se scegli di nutrirlo con cibo per animali domestici crudo, tieni presente che puoi infettare te stesso con una qualsiasi delle malattie di origine alimentare se non vengono prese le misure adeguate.
Tieni a mente, solo perché il tuo animale domestico sta mangiando quel determinato alimento non vuol dire che tu non possa prendere delle malattie che sono trasmissibili tramite quell’alimento.

Quando sei consapevole dei rischi che puoi correre quando il tuo animale mangia del cibo crudo, assicurati sempre di lavarti le mani con acqua e sapone prima e dopo aver maneggiato il cibo del tuo animale domestico.
Un altro consiglio è anche quello di assicurarsi di pulire qualsiasi superficie o oggetto che potresti aver toccato nel processo. Questi oggetti possono includere utensili da cucina, scodelle, contenitori di stoccaggio e taglieri. Non dimenticare di pulire i tuoi controsoffitti e in qualsiasi altro posto che possa entrare in contatto con il cibo. Puoi usare sia il sapone che il disinfettante per ridurre al minimo la diffusione di germi e infezioni, bloccando cosi sul nascere qualsiasi problema sia per te che per la tua famiglia.

La differenza tra la pulizia e la disinfezione è che la disinfezione uccide i germi, il che aumenta la sicurezza e riduce il rischio di malattie che si diffondono a te o al tuo animale domestico. Quando si tratta di cibi crudi, prestare attenzione alla porzionatura e alla manipolazione.
Mantieni i tuoi diversi tipi di carni separati l’uno dall’altro e lontano da qualsiasi cibo che intendi mangiare personalmente. Raccomando magari di trovare un piccolo congelatore o un refrigeratore da posizionare nel garage o nel seminterrato, in caso hai un solo frigorifero cerca sempre di separare gli alimenti con sacchetti monouso o contenitori per alimenti che vanno in frigorifero.


Evita di sciacquare sotto l’acqua la carne cruda

Non risciacquare mai carne cruda o prodotti a base di pollame per evitare che i succhi crudi possano schizzare su qualsiasi superficie, una delle più grandi forme di contaminazione alimentare deriva infatti da un non corretto lavaggio degli alimenti, che portatori di varie patologie con il getto dell’acqua non facciamo altro che espandere i batteri ovunque.
Il cibo crudo rimarrà fresco per 3-5 giorni con una corretta refrigerazione ed un frigorifero performante.
Un altro buon consiglio è quello di misurare le porzioni prima del congelamento per risparmiare tempo e per evitare di dover gestire grandi quantità di carne cruda tutto in una volta su base frequente. Questo renderà più facile l’alimentazione del tuo animale domestico e manterrà la tua casa più pulita e più sicura dalle malattie alimentari, evitandovi cosi anche l’atto di sanificazione ogni volta che dovete preparare da mangiare al vostro amico a 4 zampe.

Una dieta alimentare crudista per gli animali domestici è in definitiva una dieta più salutare. Si tratta di alimenti meno elaborati e naturalmente più ricchi di proteine, acidi grassi essenziali, vitamine e minerali rispetto alle crocchette. Con una corretta manipolazione e cura, gli alimenti crudi per i vostri animali domestici sono una componente benefica per la nutrizione quotidiana del vostro animale domestico.

13,56€
13,57
disponibile
13 nuovo da 13,26€
Amazon.it
Spedizione gratuita
10,49€
disponibile
3 nuovo da 10,49€
Amazon.it
Spedizione gratuita
18,80€
18,84
disponibile
6 nuovo da 18,44€
Amazon.it
Spedizione gratuita
9,29€
20,60
disponibile
6 nuovo da 9,29€
Amazon.it
Spedizione gratuita
25,87€
38,87
disponibile
1 nuovo da 25,87€
Amazon.it
Spedizione gratuita
Ultimo aggiornamento il Gennaio 21, 2020 1:54 pm

Depressione Canina Sintomi e Cure

Il tuo cane domestico è giù di corda e vuoi capire se è in corso la depressione canina? Per assicurarti che la sua sia realmente un inizio di depressione o più semplicemente “giornata storta”, ci sono una serie di fattori che devi considerare.

L’abbattimento morale così come può succedere agli umani, anche i cani possono risentirne. Prima di scoprire le eventuali soluzioni è importante capire le cause del comportamento del tuo animale e quali sintomi manifesta.

Sintomi e segnali per definire un cane depresso

I sintomi della depressione canina spesso possono combaciare con il carattere del tuo cane, quindi sta a te riconoscere se il tuo animale è semplicemente abbattuto o se sta attraversando un periodo di crisi.

  • Non mangia
  • Si isola
  • Diventa apatico con te e con le altre persone
  • Non vuole giocare
  • Non vuole essere coccolato
  • Si comporta diversamente nei tuoi confronti
  • Dorme sempre
  • Tende a nascondersi
  • Non ha voglia di giocare

Tendenzialmente questi sono i primi segnali d’allarme a cui ogni proprietario di un animale domestico non vorrebbe mai assistere.

Allo stesso tempo la presenza di uno o più sintomi citati nell’elenco, non per forza indicano che il cane è depresso, nelle “giornate no” di un animale può infatti verificarsi uno o più avvenimenti di questo tipo.

Monitora l’atteggiamento nel lungo periodo

Finché accade uno o due giorni non è preoccupante. Qualora capitasse più spesso o nel lungo periodo il cane inizia a cambiare negativamente e a non esser più lo stesso, allora occorre prendere precauzioni.

Comportamento con il padrone

Se con te è più distaccato, freddo e se non ti fa festa al tuo rientro a casa, allora c’è qualcosa che non va. O si è infastidito per un tuo atteggiamento aggressivo o semplicemente di menefreghismo per i troppi impegni diurni o potrebbe essere depresso.

I cani dormono molto spesso, questo succede soprattutto quando si trovano soli a casa. In tua presenza, se cerca un rifugio, se non vuole giocare e se non attira la tua attenzione in qualsiasi modo, allora la situazione è poco rassicurante.

Osservalo attentamente

Solo tu puoi conoscere bene il tuo animale domestico, a meno che tu non lo abbia adottato e devi ancora scoprire il suo carattere.

Ma se così non fosse e se lo hai già da tanto tempo, ecco alcuni comportamenti da non sottovalutare:

  • Lecca le zampe? Cerca consolazione ed è visibilmente triste.
  • Orecchie e coda abbassata? Potrebbe essere davvero in fase di depressione.
  • Perde troppo pelo? Se ne cade in abbondanza allora il cane potrebbe attraversare realmente un momento di crisi.

Come curare la depressione di un cane

Se hai appurato che i sintomi somigliano o rappresentano la depressione canina, non ti resta che portare il cane dal veterinario.

I cani che attraversano un periodo di forte sconforto emotivo devono essere seguiti da professionisti che potrebbero prescrivere farmaci come il Prozac, o nei casi più gravi seguire un percorso di “riabilitazione psichica“.

Il veterinario potrebbe consigliare anche di dargli più attenzioni o farlo socializzare con altri animali.

12,99€
25,05
disponibile
14 nuovo da 12,99€
3 usato da 11,46€
Amazon.it
Spedizione gratuita
16,25€
disponibile
25 nuovo da 11,11€
Amazon.it
Spedizione gratuita
22,60€
disponibile
1 nuovo da 22,60€
Amazon.it
Spedizione gratuita
20,45€
disponibile
1 nuovo da 20,45€
Amazon.it
Spedizione gratuita
Ultimo aggiornamento il Gennaio 19, 2020 10:42 pm

Insegna al tuo gatto a non mangiare cibo domestico

Una volta che un animale domestico ha scoperto che il cibo umano ha un sapore migliore del cibo per animali, non si può sapere fino a che punto si spingeranno per prenderne ancora un pezzettino, sopratutto se ci dimentichiamo di avere la cena già nei piatti sulla tavola. Questo discorso si applica soprattuto ai gatti essendo degli abili saltatori e di una mola abbastanza indicata per arrampicarsi anche su tavole alte o penisole.

Rubare dei piccoli pezzetti di cibo è un comportamento molto comune tra i gatti ma un grosso problema da affrontare per molti proprietari di gatti, disperati quando non riescono a controllare i piccoli furti del proprio gatto.
Con i loro grandi occhi e le loro faccine buffe e carine, sono molto persuasivi nel cercare di ottenere ciò che vogliono quando si tratta di cibo. Spesso è anche necessario dare loro un piccolo spintone per allontanarli dato che i gatti sono animali persistenti su quello che vogliono.

Segui questo articolo per suggerimenti su come insegnare al tuo gatto a non rubare nei vostri piatti

Insegnare al tuo gatto a non mendicare al tavolo o ovunque richiede persistenza e costanza, sia che lo fate con un gatto cucciolo o con un gatto adulto. Il primo passo è rinforzare correttamente il termine “No” rimuovendo il gatto dalla zona pranzo in qualsiasi punto. Se il tuo gatto persiste, prova a metterla in una stanza separata e chiudere la porta per una sorta di punizione leggera.
In alternativa, puoi posizionare in alcune zone della cucina delle piccole bottigliette di plastica che lo allontaneranno essendo una delle maggiori fobie dei gatti, qualche no unito a delle impostazioni rigide ci aiuteranno sicuramente a far capire al nostro gatto chi comanda in casa.

 

Non aiuta il tuo caso se dici “no” una notte, e la sera dopo tua figlia sta segretamente dando da mangiare al gatto sotto il tavolo. Tutti in casa devono essere fermi e assumersi la responsabilità di impedire al tuo gatto di spizzicare il cibo.
Indica la tua zona pranzo come una zona permanente off limits per gatti in modo che il tuo gatto capisca il suo posto mentre tu o la tua famiglia state mangiando. Un altro ottimo consiglio per insegnare al tuo gatto a non mendicare è sempre nutrire il tuo gatto dal suo piatto. Scegli un’area nella tua casa che è l’area destinata ai gatti e fagli sempre trovare acqua e cibo nello stesso posto.

 

A seconda delle dimensioni del tuo pavimento potresti dover essere creativo per nascondere la tua zona ” Cena ” al tuo gatto ma cercare dovete essere rigidi in queste impostazioni anche se all’inizio sembrerà tempo perso, alla lunga questa è una tecnica che funziona. Non vuoi che il tuo gatto stabilisca una connessione tra dove mangi e dove mangia in quanto penserà che sono entrambi uguali e che le è permesso mangiare qualsiasi cosa venga dal tuo piatto. Assicurati che il tuo gatto capisca quale piatto è suo aggiungendo cibo di alta qualità ogni giorno. Un pasto di qualità farà molto per assicurarsi che il tuo gatto sia nutrito abbastanza e che non sia annoiato dalla sua attuale situazione alimentare. Dai da mangiare al tuo gatto qualcosa che gli piace e che vuole mangiare in modo tale da allontanarlo dal cibo e dal suo.

Inoltre, se dai da mangiare al tuo gatto prima di mangiare te, molto probabilmente sarà troppo pieno per chiedere il cibo mentre voi mangiate. Rimuovi sempre il cibo avanzato dal tavolo o dalla sala da pranzo quando il tuo gatto è presente. Sappiamo che se gli metti in bocca cibo gustoso e gratuito, sarà difficile per lui non mordere.
Ripulisci dopo aver mangiato e cerca sempre di comprare il cibo preferito del tuo gatto, evita di dargli cibo fuori orario anche se lo elemosina costantemente, il gatto è come un bambino piccolo e va educato sia per gli orari sia per le tecniche di alimentazione.

Cerca sempre di tener pulito la zona da mangiare del tuo gatto, molte volte i gatti sono schizzinosi e si rifiutano di mangiare se sentono odori strani o sono disturbati da qualcosa fuori posto.

6,99€
29,80
disponibile
1 nuovo da 6,99€
Amazon.it
Spedizione gratuita
21,49€
disponibile
5 nuovo da 15,50€
Amazon.it
3,99€
disponibile
1 nuovo da 3,99€
Amazon.it
Spedizione gratuita
1,43€
1,99
disponibile
1 nuovo da 1,43€
Amazon.it
Spedizione gratuita
3,36€
disponibile
1 nuovo da 3,36€
Amazon.it
Spedizione gratuita
3,99€
disponibile
1 nuovo da 3,99€
Amazon.it
Spedizione gratuita
Ultimo aggiornamento il Gennaio 15, 2020 12:24 pm

Quali sono le razze canine più pulite?

Tutti i proprietari di cani sanno che ogni membro di famiglia a quattro zampe viene fornito con una certa quantità di disordine, ma alcuni cani sono naturalmente più puliti di altri? Imparando quali razze di cani sono i più puliti, puoi scegliere l’aggiunta pelosa migliore alla tua famiglia.

Definire sporco

Tutti i cani sono almeno un po ‘disordinati, ma la quantità di disordine che un proprietario di cane può tollerare varierà notevolmente. Per i proprietari con piccoli spazi, case in affitto, allergie per animali domestici o alta sensibilità a confusione, anche un cane un po ‘disordinato potrebbe essere troppo sporco. Il numero di animali domestici in casa, il tipo di razza, la personalità del cane, le dimensioni generali e altri fattori possono influenzare quanto un cane possa essere sporco o disordinato a un determinato proprietario.

Inoltre, un “pasticcio” può essere diverso per ogni proprietario di cane, e potrebbe includere lo spargimento del cane e la pelliccia, mangiare o bere comportamento e sbavare, odore, problemi di violazione della casa, comportamento di scavo o problemi di salute che potrebbero portare a comportamenti disordinati o problemi al corpo .

Razze di cani più puliti

A seconda di come il proprietario di un cane definisce un cane sporco, ci sono un certo numero di razze che sono generalmente considerate tra i cani più puliti disponibili. Mentre i cani individuali possono variare anche all’interno della stessa razza, queste razze di cani hanno in genere meno problemi con la perdita di pelo e forti odori naturali, sono meno inclini a comportamenti di disordine e sono più facilmente addomesticati. I cani più puliti includono:

  • American Hairless Terrier
  • Basenji
  • Bedlington Terrier
  • Bichon Frise
  • Chihuahua
  • Chow chow
  • Dalmata
  • Pinscher tedesco
  • Levriero
  • Mento giapponese
  • Maltese
  • Segugio del faraone
  • Barboncino
  • Whippet
  • Xoloitzcuintli

Mantenere il tuo cane pulito

Non importa quale razza di cane tu abbia, sarà un cane sporco e disordinato se non prendi le misure adeguate per tenere pulito il tuo animale. Per mantenere il tuo cane il più pulito può essere:

  • Fai il bagno e pulisci il tuo cane regolarmente, usando gli shampoo, i pennelli e altri strumenti per la toelettatura adatti agli animali domestici. Assicurati di tagliare il pelo del tuo cane in punti maleodoranti, come nella parte posteriore, i peli lunghi che rimangono bloccati nelle orecchie o il pelo sul viso che potrebbe incastrarlo.
  • Dai da mangiare al tuo cane una dieta sana e nutriente. Molti odori del corpo e della bocca sono causati da una cattiva alimentazione, e una cattiva alimentazione può anche contribuire a perdere pelo e spargimento eccessivo, frequenti defecazioni e problemi di salute che possono portare a più pasticcio e odori.
  • Visita regolarmente il veterinario per i controlli e includi le cure dentistiche nel regime medico del tuo cane. Un cane sano produrrà meno odori e svilupperà meno problemi che possono portare a condizioni disordinate o altre difficoltà.
  • Dai al tuo cane un sacco di esercizio fisico e allenamento appropriato con rinforzo positivo. Lavorare sull’energia extra del tuo animale domestico assicurerà che non ci siano disordinati comportamenti distruttivi, e se il tuo cane è adeguatamente addestrato, sarà meno probabile che crei disagi indesiderati.
  • Mantieni pulito lo spazio vitale del tuo cane. Ciò include il lavaggio della biancheria da letto e dei giocattoli, l’aspirazione o la pulizia di pavimenti e l’adozione di altri passaggi per la pulizia in modo che nessun odore, sporco, pelo di capannone o altri problemi diventino problematici.

Tutti i cani possono essere almeno un po ‘sporchi, a volte, ma se conosci il cane più pulito e fai i passi per mantenere il tuo cane pulito, quei problemi possono essere ridotti al minimo e non penserai mai di avere un cane sporco.