Arrestato un uomo per aver fatto sesso con il suo gatto

La notizia ha dell’incredibile e dello schifoso allo stesso tempo, in Arizona un uomo di 40 anni è stato arrestato perché trovato durante un rapporto intimo con il proprio felino.
MIcheal Navage 40 anni e stato fermato dopo che i suoi vicini hanno chiamato la polizia per gli urli strazianti lanciati dall’animale. Una volta arrivata la polizia Navage si è rifiutato di aprire la porta, ma una volta riusciti ad entrare, gli agenti si sono trovati di fronte l’uomo con il felino avvolto in un asciugamano.
La prima risposta dell’uomo è stata quella che dopo aver lavato l’animale lo stava asciugando, peccato che dopo un’accurata visita da un veterinario sono state riscontrate numerose lesioni e lacerazioni sulla superficie dell’ano del povero animale indifeso.
L’uomo è finito in manette con l’accusa di maltrattamento e crudeltà verso gli animali e dovrà presto finire difronte ad un giudice per il suo processo.

Perché i gatti dormono così tanto

Ci sono volte in cui mi chiedo spesso come sarebbe dormire tanto quanto il nostro gatto.
Avrei più energia? Sarei meno stressato? Perché i gatti dormono così tanto?
Mi sembra che la maggior parte dei gatti dorma ogni volta che ne hanno la possibilità.

Quanto dorme un gatto?

La verità è che i gatti dormono circa il doppio degli umani.
Le ore di sonno dei gatti possono variare in base all’età, alle dimensioni e al temperamento del gatto.
In media, un gatto dormirà 13-16 ore al giorno. Se ci pensi, un gatto può arrivare a dormire 2/3 della sua vita, una grossa quantità di ore di sonno per un animale cosi piccolo.

Uno dei motivi per cui i gatti dormono così tanto è perché sono animali crepuscolari, il che significa che sono attivi durante l’alba e il tramonto.
Il sonno è parte del loro istinto naturale a causa della loro natura predatoria. Come predatori hanno bisogno di dormire perché spendono molte energie durante la caccia.
Un gatto ha bisogno di energia per la caccia, lo stalking, lo spionaggio e la lotta contro la sottomissione a livello naturale. La necessità di dormire è quindi direttamente proporzionale alla quantità di energia necessaria per la caccia. L’unico modo in cui il tuo gatto può soddisfare i propri bisogni energetici è quello di fare frequenti riposini durante il giorno, possibilmente sulle vostre gambe o sopra un bel cuscino.

L’eta influisce sul sonno del tuo gatto


Un altro motivo per cui il tuo gatto dorme così tanto è a causa della sua età. L’età del tuo gatto influisce notevolmente sul suo livello di attività. Ad esempio, un gattino tende a dormire più di un gatto adulto perché ha bisogno di energia per crescere.
Come un neonato, un gattino appena nato dormirà per quasi tutto il giorno e proprio come un anziano, un gatto più anziano rallenterà e dormirà più delle sue controparti più giovani.
Se il tuo gatto sviluppa anche condizioni come l’artrite e altri problemi articolari mentre invecchia, tenderà anche a dormire per lunghi periodi di tempo per evitare grossi sforzi.

Se il tuo gatto dovesse soffrire di una malattia o obesità, questo può anche rallentare il tuo gatto e farlo dormire di più. Se sembra che dorme più del solito o sembri pigro quando è sveglio, porta il tuo gatto dal veterinario per un controllo.
I gatti possono soffrire di molte malattie come l’anemia e l’ipotiroidismo, che possono aumentare la quantità di sonno che il gatto ottiene ogni giorno. Inoltre, un felino sovrappeso non ha la stessa quantità di energia di quella che ha il peso corretto. I chili in più possono rallentare notevolmente il tuo gatto rendendolo più letargico quando sveglio. Per combattere l’obesità del gatto, parla con il tuo veterinario di come mettere il gatto in una dieta per gatti per aumentare il suo livello di energia e perdere peso.

Anche se i gatti dormono quasi tutto il giorno, non dormono un sonno unico come le persone. I gatti infatti dormono più volte al giorno e, a causa del loro istinto predatore, si svegliano spesso per controllare l’ambiente circostante e assicurarsi che tutto sia a posto.
Il sonno del nostro gatto è piuttosto irregolare, possiamo trovarlo a dormire di giorno e a miagolare di notte sul nostro letto, come potremmo trovarlo sveglio tutto il giorno e assonato la notte. Il sonno del gatto varia molto anche dalle abitudini che mantiene in casa, ovviamente perdendo la sua funzione di predatore potrebbe dormire meno ed essere attivo per molto tempo grazie a dio.

79,53€
120,00
disponibile
8 nuovo da 68,17€
1 usato da 67,76€
Amazon.it
Spedizione gratuita
19,99€
disponibile
1 nuovo da 14,69€
Amazon.it
Spedizione gratuita
39,95€
45,93
disponibile
2 nuovo da 39,95€
3 usato da 35,16€
Amazon.it
Ultimo aggiornamento il Gennaio 17, 2020 1:53 pm

Perché il cioccolato è dannoso per i cani?

Cani e cioccolato sono una combinazione pericolosa e velenosa. Sfortunatamente, nella maggior parte dei casi il cioccolato vince. Assomiglia molto ad alcol e persone.

Il cioccolato e il cane sono due nemici letali

Che il cioccolato faccia male al cane non è una leggenda metropolitana e già da piccoli i genitori insegnano ai loro figli a non dare nessun pezzettino di cioccolato al cane di famiglia.

Purtroppo anche piccole quantità di cioccolato possono danneggiare seriamente il nostro cane, quindi bisogna fare attenzione a quello che gli diamo da mangiare.
La maggior parte dei proprietari di animali domestici comprende appieno l’idea che il cioccolato sia dannoso per i cani, ma molti non sanno perché effettivamente anche poco cioccolato possa fare cosi male anche ad un animale abituato a mangiare un pò di tutto.

Forse ti può interessare: Olio di cocco, i benefici nella dieta dei vostri animali

Ora ti spieghiamo perché il cioccolato è dannoso per il tuo cane

Il cioccolato fa male ai cani perché contiene quantità molto elevate di grassi e stimolanti che possono dare un effetto caffeina

Gli stessi stimolanti che producono quelle endorfine per farci stare bene sono gli stessi che potrebbero potenzialmente ferire mortalmente il tuo cane.
Il più grande vantaggio derivante dal capire perché il cioccolato è dannoso per i cani sta comprendendo la quantità di metilxantine presenti nel tipo di cioccolato che il tuo cane potrebbe aver mangiato.

Non tutto il cioccolato è dannosissimo per il tuo cane, bisogna sapere e conoscere il tipo di cioccolato che il tuo cane potrebbe aver assimilato, e da li conoscere se la quantità di cioccolato potrebbe aver danneggiato il tuo amico a 4 zampe.

Se un cane ingerisce quantità significative di metilxantina, si producono effetti clinici pericolosi che possono causare il sonno del cane, vomito, diarrea, sete eccessiva e minzione, iperattività, ritmo cardiaco anormale, tremori, convulsioni e nei casi più gravi la morte.

Una buona regola empirica è che più il cioccolato è scuro, più è pericoloso perché il contenuto di metilxantina è più alto.
In genere il cioccolato bianco ha il contenuto più basso di metilxantina, mentre il cioccolato da forno contiene la quantità più alta.
Bastano solo quattro once di latte o mezza oncia di cioccolato per fare seri problemi a un cane piccolo.

Cerca di stare molto attento a quello che mangia il tuo cane, che sia cioccolato o altri alimenti da casa, il suo stomaco potrebbe soffrire per quello che gli dai da mangiare.
In caso facesse una grossa indigestione di cioccolato, il nostro consiglio è quello di sentire immediatamente il vostro veterinario per evitare danni prolungati al nostro amico a 4 zampe.

3,99€
non disponibile
2 nuovo da 3,99€
Amazon.it
Spedizione gratuita
3,99€
non disponibile
2 nuovo da 3,99€
Amazon.it
Spedizione gratuita
Ultimo aggiornamento il Gennaio 20, 2020 4:48 pm

Benefici dell’olio di cocco per i vostri animali domestici

L’olio di cocco ha molti benefici se aggiunto alla dieta di un essere umano, ma come può dare benefici ai vostri animali domestici?
Aggiunto come supplemento delicato a una dieta nutriente, l’olio di cocco può essere utile sia per i cani che per i gatti.

Cos’è l’olio di cocco?

L’olio di cocco (chiamato anche olio di copra) deriva dal cocco e contiene oltre il 90% di grassi saturi. È usato non solo in cucina, ma si trova in una vasta gamma di cosmetici biologici e prodotti di bellezza come balsami e idratanti. Poiché i grassi saturi sono considerati meno sani, il loro consumo – per gli esseri umani o gli animali domestici – dovrebbe essere attentamente limitato, anche se ci sono benefici nell’avere piccole quantità di olio di cocco in una dieta bilanciata.

Come l’olio di cocco può aiutare gli animali domestici

Ci sono molti potenziali benefici per l’alimentazione aggiungendo un pò di olio di cocco nella pappa dei vostri animali.

1) Miglioramento della pelle e del pelo, inclusi eczemi meno gravi o altre condizioni della pelle, pellicce più lucenti, meno graffi o prurito, minore sensibilità alle allergie cutanee e riduzione degli odori della pelle.

2) Migliore digestione e assorbimento dei nutrienti dal cibo, riduzione delle feci e riduzione della stitichezza. Anche l’alitosi può essere ridotto.

3) Immunità rafforzata e resistenza alle malattie minori, oltre a prevenire infezioni e promuovere una guarigione più rapida di piccoli tagli, graffi e punture.

4) Miglioramento della mobilità negli animali domestici con infiammazione articolare da artrite o condizioni simili, con conseguente maggiore energia e comfort.

5) Migliore gestione del diabete o aiuto con la perdita di peso se usato in combinazione con altre tecniche raccomandate.

Molti dei benefici che l’olio di cocco può offrire agli animali domestici non sono stati studiati a fondo, e i proprietari di animali domestici dovrebbero fare attenzione quando usano questo integratore per problemi specifici, cercate sempre di parlarne con il vostro veterinario di fiducia.

Sii cauto con l’olio di cocco

Regola la dieta del tuo animale domestico per includere qualsiasi tipo di integratore – compreso l’olio di cocco – può essere difficile, e un rapido cambiamento può creare problemi digestivi come nausea e diarrea. L’olio di cocco può essere potente, e una piccola quantità – un quarto di cucchiaino o meno – dovrebbe essere usata all’inizio, molto lentamente aumentando la quantità nella dieta dell’animale a non più di un cucchiaino pieno per gli animali più piccoli, o 1-2 cucchiai per i più grandi animali domestici.

Oltre a essere utilizzato come integratore alimentare, l’olio di cocco può essere utilizzato direttamente sulla pelle o sulla pelliccia per un immediato sollievo, ma è preferibile utilizzare una piccola quantità diluita di olio per applicazioni dirette. Sia che venga usato come integratore alimentare o un unguento per la pelle, è sempre meglio consultare un veterinario prima di introdurre il proprio animale nell’olio di cocco, per assicurarsi di poter godere dei benefici senza mettere a rischio il proprio animale.

11,97€
17,99
disponibile
1 nuovo da 11,97€
Amazon.it
Spedizione gratuita
17,89€
32,97
disponibile
1 nuovo da 17,89€
Amazon.it
Spedizione gratuita
15,11€
15,87
disponibile
1 nuovo da 15,11€
Amazon.it
Spedizione gratuita
15,99€
32,99
disponibile
1 nuovo da 15,99€
1 usato da 14,87€
Amazon.it
Spedizione gratuita
15,99€
disponibile
1 nuovo da 15,99€
Amazon.it
Spedizione gratuita
8,99€
17,01
disponibile
1 nuovo da 8,99€
Amazon.it
Spedizione gratuita
Ultimo aggiornamento il Gennaio 20, 2020 4:48 pm

Suggerimenti per la cura dentale del vostro animale domestico

Denti e gengive sani sono essenziali per tutti gli animali domestici, dalla masticazione e dal mangiare alla toelettatura, alla difesa e al respiro pulito. Con pochi passaggi, i proprietari di animali domestici possono mantenere la bocca del loro animale in buona salute ed evitare una serie di problemi di salute sgradevoli e pericolosi derivanti da cattive cure dentistiche.

Conoscere quando è ora di curare l’igiene dentale dei vostri animali

Il primo passo verso la cura dentale animale domestico è riconoscere i problemi in modo che eventuali problemi possano essere risolti immediatamente. Guarda nel tuo animale domestico  segni che indicano che possono indicare che i loro denti o le gengive sono fortemente nei guai.

  • Odori forti e offensivi nel respiro
  • Gengive gonfie o scolorite (il rosa è normale)
  • Eccessivo sbavamento improvviso
  • Pawing alla bocca
  • Difficoltà a masticare o segni di dolore mentre si mangia
  • Denti allentati o caduti

Se notate uno di questi segni è meglio portare il vostro animale da un veterinario per evitare di spendere molti più soldi più avanti.

Ecco come fare una buona cura dentale al vostro animale

Il modo migliore per evitare problemi dentali è quello di stabilire un regime di bocca sana per il tuo animale.

  • Pulisci regolarmente i denti del tuo animale domestico con uno spazzolino e un dentifricio per animali domestici appropriati; strumenti di dimensioni umane e dentifricio umano non sono adatti e possono essere pericolosi. Idealmente, mirare a pulire i denti di un animale 2-3 volte a settimana.
  • Pianifica visite dentistiche annuali con il tuo veterinario per rimuovere l’accumulo di tartaro e cercare problemi più seri. Chiedi consigli professionali per la pulizia della casa e cura se il tuo animale domestico resiste avendo i suoi denti puliti.
  • Includere cibo secco e croccante nella dieta del vostro animale domestico. I cibi duri aiutano a raschiare via il morbido tartaro prima che possa indurirsi e lasciare meno detriti nella bocca del vostro animale domestico che possono causare ulteriore carie.
  • Offri giocattoli masticabili adatti a soddisfare gli istinti di roditore del tuo animale e aiuta a raschiare via il tartaro ei detriti di cibo prima che possa causare problemi dentali più gravi. Anche masticare aiuta a massaggiare le gengive dell’animale e rafforzare i denti per prevenire ulteriori carie.

Con una cura adeguata, cani e gatti possono godere di denti sani per tutta la vita, e i proprietari di animali domestici possono facilmente ridurre al minimo il rischio di problemi ai denti e alle gengive che possono portare a maggiori problemi di salute e disagio per il loro animale domestico, sopratutto se siamo abituati a condividere il divano o la poltrona, ridurremo cosi fortemente il senso di alito puzzolente del nostro amico.