Cos’è il bonus animali 2021 e come richiederlo

Vuoi sapere come richiedere il bonus cane 2021? Non eri a conoscenza di queste agevolazioni? Se in casa hai un gatto oppure un cane, questo è l’articolo che fa per te.

Per coloro che possiedono un animale domestico vi è la possibilità di ottenere un incentivo e delle agevolazioni. Non tutti i comuni di Italia hanno attivo il bonus, quali sono nello specifico? Come si ottiene il bonus?

Bonus animali domestici 2021: come funziona?

È possibile ottenere una detrazione fino al 19% sulle imposte Irpef (massimo €550), sulle spese veterinarie grazie alla nuova Legge di bilancio.

Non sai cos’è nello specifico una detrazione? È una somma di denaro che si sottrae da un’imposta in modo tale da ridurne il totale.

Per chi possiede un animale domestico, sa benissimo che possono essere tante le motivazioni salutari che possono richiedere l’intervento del veterinario.

Infatti il nuovo bonus animali 2021 è stato realizzato per dare un aiuto a tutti i proprietari di animali domestici che presentano delle difficoltà di salute.

La franchigia rimane a 129,11€, quindi a questa cifra non si applicherà nessun tipo di bonus. Invece nei €550 potrà essere applicata nel 730 dell’anno 2022.

In pratica: su una spesa di 550€ si sottrae 129,11€. Sul risultato (420,89€), si applica la detrazione pari al 19%. Per un totale di €79,96.

Come posso utilizzare il bonus?

Per poter utilizzare il bonus animali domestici 2021 è necessario eseguire dei pagamenti con versamenti bancari o postali, carte di credito e bancomat. Quindi tutto quello che può essere tracciabile.

Gli unici casi in cui non vi è l’obbligo di pagare con un sistema tracciato, riguarda le spese da affrontare per comprare dispositivi medici o medicinali e alle detrazioni in caso di prestazione sanitaria fornita dalle strutture private o pubbliche del SSN,

La lista dei comuni che aderiscono al bonus animali 2021

In Italia sono ben 14 comuni che hanno attivato il bonus animali domestici, quali sono?

Comune di Palermo: il comune siciliano incentiva l’adozione di un cane tenuto in strutture convenzionate o comunali regalando 480€.

Per richiedere l’agevolazione bisogna avere 18 anni e garantire di mantenere l’animale in piena salute (sottoponendolo a tutti i vaccini obbligatori). Inoltre bisogna dare il consenso a far visitare l’animale dopo averlo adottato.

Comune di Vittoria: sono previsti 100€ di sconto sulla tassa dei rifiuti (Tari) per chi ha adottato un cane e come succede a Palermo, deve garantire lo stato ottimale salutare dell’animale.

I restanti dodici comuni dispongono di un funzionamento molto simile a quello indicato sopra:

  1. Teramo;
  2. Solarino;
  3. Quistello;
  4. Poggio Rusco;
  5. Montecorvino Rovella;
  6. Montecassino;
  7. Locorotondo;
  8. Castenaso;
  9. Canicattì;
  10. Bondeno;
  11. Bisceglie;
  12. Avellino;

In passato delle associazioni come la LAV (Lega anti viviseazione) e l’ANMVI (assocazione medici veterinari italiani) hanno realizzato una social card che permetteva di acquistare beni di prima necessità (medicinali e cibo) per i nostri amici a quattro zampe. Si tratta di una carta da rilasciare in base al proprio Isee. Questa è una proposta che fino a oggi non è ancora diventata Legge, ma che ha trovato consensi favorevoli in Parlamento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *