Il cane inizia a fare pipì in casa? Come evitarlo

Il tuo cane inizia a fare pipì in casa e non riesci a capire il motivo? Spesso viene giustificato perché semplicemente si sottovalutano le reali motivazioni. A volte i pareri degli amici, dei veterinari o di chiunque cerchi di venirne a capo, sono in contraddizione tra loro.

Una delle affermazioni più errate è che il cane fa pipi in casa per dispetto. Non è assolutamente vero, in quanto questo gesto spesso è provocato da un’assenza di controllo, un istinto improvviso o semplicemente a causa di un disturbo psicologico o organico. Allora qual è la soluzione per fargli comprendere che i bisogni si fanno fuori?

Cosa fare se cane inizia a fare pipì in casa?

Se il cane inizia a fare pipi in casa le motivazioni potrebbero essere molteplici: se si trattasse di un cucciolo, non riuscirebbe a trattenere a lungo la vescica, quindi comincerebbe ad urinare ovunque gli capiti, come nel suo stesso appartamento.

Un cucciolo deve bere tanta acqua durante la giornata, e quindi le probabilità che debba fare pipì si moltiplicano. La stessa proporzione deve avvenire con le uscite, dovrai portare fuori più spesso tuo amico a quattro zampe, in modo tale che possa urinare sempre fuori.

Un errore molto comune è quello di portarlo sul luogo in cui ha sporcato per “punirlo” o semplicemente per fargli capire l’errore. Il problema è che il tuo cane non lo percepisce affatto, infatti penserà di aver commesso un guaio e il suo stress lo porterà a rifarlo tante altre volte.

Come evitare la pipì di un cane in casa: 5 consigli

Evitare gli incidenti domestici di un animale è cosa buona e giusta per tutti i componenti familiari. Ma come evitare la pipì di un cane in casa? Innanzitutto, occorre fare uscire spesso il tuo amico a quattro zampe.

Per un periodo che va da un minimo di 30 ad un massimo di 60 giorni, dovrai far sì che il tuo cane urini più volte fuori che nel tuo appartamento. Pian piano si abituerà all’ambiente esterno, a sentire gli odori e comprendere che il posto giusto per fare pipì è fuori casa.

Non premiarlo sempre

Un cane va premiato per aver fatto la pipì fuori in casa, solamente se le sue condizioni psicologiche fossero poco stabili o semplicemente se avesse subito dei vecchi traumi.  Ad esempio: lo hai punito qualche volta perché ha urinato in appartamento? Alla tua vista sfugge per paura?

Questi sono gli unici casi in cui occorre fargli capire, che se ha fatto la pipì in casa ha fatto un’azione gradita e che in qualche modo vada ricompensata.

Quando becchi il tuo cane urinare in casa: cosa fare?

Se il tuo cane ultimamente comincia a fare pipì in casa e riesci a beccarlo al posto “giusto” nel momento giusto, devi comprendere le migliori azioni per fermarlo. Evita esclamazioni che potrebbero compromettere il tuo rapporto con l’animale, come per esempio dirgli un “NO” secco.

Piuttosto fa sì che in qualche modo si interrompa in quel che sta facendo, sbatti la porta, fai cadere un libro oppure dì solamente “BEH?” o ancora “AH! AH! “. Il motivo? Deve comprendere che non è lui ad avere difetti, semplicemente è sbagliato il luogo in cui lo sta facendo.

A quel punto, dopo che si è interrotto, portarlo fuori e fagliela fare lì. Ripeti questa procedura più spesso in modo tale che ogni volta se ne ricordi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *