Il cibo per cani quanto costa: facciamo due calcoli

Nonostante chiunque desideri avere un animale domestico, la prima domanda che molto spesso la gente si pone è “il cibo per cani quanto costa?”. Chiaramente mantenere un fido non è un gioco da ragazzi, infatti non bisogna tenere in considerazione soltanto il mangiare, bensì tanto altro.

Le eventuali cure mediche, i vaccini e altre spese ordinarie e straordinarie che gli animali a quattro zampe richiedono. Ma focalizzandoci espressamente sul cibo, quanto può costare annualmente?

Il miglior cibo per cani: scegliere la qualità

È facile intuire che nonostante non ci sia un prezzo standard sull’alimentazione o sul mantenimento di un fido, in linea generale potremmo supporre quanto costa il cibo annualmente in base alla taglia del cane e alla qualità dei croccantini.

  • Taglia Piccola (massimo 20 kg) = da un minimo di € 20 fino a massimo € 40 mensili, ovvero circa € 240 / € 480 annui;
  • Taglia mediagrande (dai 20 kg a salire) = la spesa potrebbe richiedere un sacrificio maggiore per quei cani di taglia media/grande, il cui costo mensile potrebbe superare i € 50 mensili, raggiungendo e superando € 500 annui.

Il costo per mantenere un animale dipende da numerosi fattori, per esempio dalla scelta del cibo secco o umido, dalla marca che si sceglie e soprattutto dal luogo in cui si compie l’acquisto.


Come risparmiare sull’acquisto del cibo per cani

Dopo aver visto il prezzo generale del cibo per cani, ci sono delle osservazioni importanti per poter risparmiare un pò di soldi sull’alimentazione del proprio fido. Innanzitutto è bene differenziare il supermercato dal negozio per animali.

L’acquisto di cibo per cani di un market consentirebbe un risparmio di ben € 50 rispetto al negozio per i mammiferi a quattro zampe. Infatti, in un supermercato, una busta di croccantini da 10 kg si potrebbe pagare circa € 15, contro i € 60 del negozio.

Un errore che spesso in tanti commettono, è quello di trovare croccantini a prezzi stracciati senza badare alla qualità del prodotto stesso. Il rischio più grande è quello di poter ammalare il proprio animale domestico procurandogli problemi non indifferenti.

Quanto mangia un cane?

Dopo aver risposto alla domanda “il cibo per cani quanto costa?”, è bene sottolineare che un altro fattore che influisce sul prezzo finale è la razza dell’animale domestico. Proviamo a fare qualche esempio pratico per rendercene conto.

Un labrador, levriero o dalmata, potrebbe richiedere in media, circa 330 grammi al giorno di croccantini. Una porzione di cibo equivalente al doppio se immaginassimo di dover nutrire un chihuahua, la cui quantità giornaliera non supererebbe i 60/80 grammi di cibo.

Le razze che richiedono più quantità sono quelle muscolose e massicce, come per esempio il San Bernardo, l’alano o il mastino, che riuscirebbe a mangiare dai 600 fino agli 800 grammi di croccantini al giorno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *