Perché i gatti piangono con le lacrime? Cosa sentono?

Ti sei mai chiesto se i gatti piangono con le lacrime oppure è capitato di poter vedere un animale miagolare come se fosse un lamento? A questa distinzione bisognerebbe porre un’attenzione più profonda, in quanto la questione potrebbe essere più delicata.

Gli esperti del settore hanno affermato che un animale può piangere, ma non lo fa come gli essere umani, quindi senza lacrime. Per esempio, i cani provano sentimenti, così come i gatti (nonostante possano sembrare meno affettuosi), ma come lo dimostrano?

Davvero i gatti piangono con le lacrime? A cosa porre attenzione

I gatti piangono con le lacrime? Non esattamente. Quando sono tristi, malinconici, felici o comunque provano una emozione, non lo fanno piangendo, ma emettono dei miagolii ambigui, come se stessero provando dolore.

Se invece noti delle lacrime qui bisogna fare alcune precisazioni, ecco a cosa devi fare attenzione:

  • Lacrime chiare: se l’occhio dell’animale non è arrossato, si potrebbe trattare di corpo estraneo (o polvere) che è penetrato nel suo bulbo oculare.


Generalmente il problema va via da solo, ma se dovesse persistere ti suggeriamo di portare il tuo felino dal veterinario di fiducia.

  • Dotto lacrimale ostruito o epifora: il canale in questione viene ostacolato da un eccesso di lacrime, che comportano la fuoriuscita incontrollata verso il viso.

    L’animale in questo caso può subire infezioni e irritazione del pelo. La chiamiamo epifora nel momento in cui, un gatto dal viso più compresso o schiacciato (ad esempio i persiani) subisce lo stesso problema, ma formandosi una crosta.

Anche in questo caso il problema generalmente va via solo, ma se dovesse complicarsi con una infezione più acuta, la soluzione è sempre quella di portarlo da un veterinario.

  • Lacrime colorate e dense: se il colore si avvicina al verde o giallo, probabilmente il tuo gatto ha una infezione in corso. Immediatamente dovrai portarlo presso un ambulatorio veterinario, che provvederà alle cure. Non prenderla sottogamba, perché in alcuni casi più gravi potrebbe subire conseguenze più complesse, come la cecità.

Il gatto piange senza motivo: non è come credi

Ti sei ritrovato a chiederti “perché il mio gatto piange senza motivo?” Nulla di più sbagliato, come avrai capito, nonostante il tuo felino non pianga con le lacrime come succede agli uomini, prova pur sempre dei sentimenti, delle emozioni.

A testimoniare quanto scritto sarebbero stati gli stessi ricercatori dell’Università sita nel Connecticat, il quale avrebbero dimostrato dopo un attento studio, che “dopo tantissimi anni a contatto con l’uomo, i gatti hanno sviluppato sentimenti quali empatia ed amore”. 

Infine ci sono casi più particolari in cui, se un gatto miagola in modo lamentoso potrebbe:

  • Volere più attenzioni;
  • Desidera cura per un malessere;
  • Si sente in una forte fase di stress;
  • Sta attraverso un momento di solitudine, sta invecchiando.

E tu che esperienze hai in merito? Ti è mai capitato di vedere gatti che piangono e che richiedono attenzione?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *