Morso di un cane? Cosa fare subito per evitare problemi

Ricevere un morso di un cane e non sapere cosa fare è una delle situazioni più temibili che un padrone di un fido possa avere. Ad alleggerire l’evento potrebbe essere il morso da parte di un animale domestico, a maggior ragione se è il proprio.

Indipendentemente da ciò, i pericoli di infezione da morso di cane sono molteplici, specialmente se il colpevole è un cane randagio, qualsiasi morso è pericoloso, che sia un cane grosso o piccolo, le infezioni che può passare sono notevoli e molto pericolose, cerchiamo quindi di rimanere calmi ed evitare problemi maggiori prendendo decisioni affrettare.

Fatte le dovute premesse, continua la lettura per capire come agire dopo che un fido ti ha addentato.

(Ovviamente questo articolo si riferisce ad un singolo morso, chiaro che nel caso di un attacco dovrete rivolgervi immediatamente al pronto soccorso in base alla vostra gravità)

Il mio cane mi ha morso cosa devo fare: segui queste regole

Se sei arrivato fin qui e ti sei chiesto “Il mio cane mi ha morso cosa devo fare?”, molto probabilmente non gli hai mai insegnato a non mordere. Prevenzioni sfumate a parte, ecco come agire se ritrovassi in questo caso spiacevole:

  1. Lava e pulisci la ferita con tanta acqua corrente e poi disinfetta con un prodotto adeguato (andrebbe bene anche l’acqua ossigenata).
  2. Corri in pronto soccorso (anche se la ferita potrebbe sembrarti lieve), in quanto non sai se il medico dovrà prescriverti la terapia antibiotica oppure la somministrazione del vaccino antitetanico.
  3. I medici si assicureranno che il cane sia stato vaccinato oppure no contro la rabbia.(Questo dovresti saperlo ovviamente se il cane è di tua proprietà, nel caso devi recarti con il libretto dei vaccini del tuo cane in modo da far conoscere immediatamente ai dottori lo stato vaccinale del tuo animale)

Qualora il fido fosse domestico, allora molto probabilmente non avrai pericolo di contagio. Viceversa, e quindi se avessi ricevuto il morso da parte di un animale abbandonato e randagio, i rischi di infezione sarebbero nettamente superiori.

Purtroppo, la rabbia è una malattia infettiva che potrebbe provocare la morte nel giro di pochi giorni, quindi una cosa da non tralasciare nel caso veniamo morsi dal nostro cane.

Essa viene trasmessa tramite la saliva, che a sua volta fa sì che questo virus arrivi fino al sistema nervoso tramite dei nervi periferici allo scopo di annientare le cellule nervose.

L’unica soluzione per evitare il peggio (dato che non esiste alcuna terapia contro la rabbia), è di farsi somministrare il vaccino antirabbico anche durante il periodo di incubazione, il cui intervallo potrebbe includere anche diversi mesi.

L’obiettivo del vaccino è di aumentare la risposta immunitaria contro il virus, per evitare che quest’ultimo possa raggiungere il sistema nervoso centrale e distruggere le cellule contenute in esso.

I passaggi citati in precedenza, sono esattamente gli stessi che suggerisce il protocollo dopo aver ricevuto il morso di un cane.

Oltre alla lesione è possibile notare sulla parte morsa, anche gonfiore e dolore. In questo caso il medico provvederà a prescrivere un farmaco antidolorifico, con l’obiettivo di sgonfiare la parte lesa, l’importante però è mantenere la calma e non farsi prendere dal panico, con la giusta cura non ci sono grossi problemi, ovviamente bisogna seguire tutti i passaggi prima di avere dei problemi seri e permanenti anche in futuro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *